Ibiza. Yo te quiero Isla Blanca ♥

venerdì, novembre 16, 2018


Ammettiamolo, buona parte di noi spesso pensa che per vedere spiagge stupende di sabbia finissima, il mare più cristallino, un clima caldo ma gradevole bisogna recarsi in qualche angolo sperduto del mondo, su un’isola tropicale.

Beh...no.

A due passi da casa nostra, spesso a pochissime ore di volo, proprio qui in Europa abbiamo luoghi semplicemente meravigliosi che offrono tutto quanto di bello si possa immaginare e desiderare.
Per esempio?
Per esempio le Baleari, in Spagna, di cui vi ho recentemente parlato a proposito di Formentera.
Ed a tal proposito, quando avete voglia di divertimento sfrenato, quando pensate ai locali più in, alle discoteche, alla musica, alle spiagge più trendy, ai tramonti mozzafiato, alla vita notturna, ai party beach, ai sunset bar...quale isola se non Ibiza, può soddisfare le vostre aspettative?

Ibiza (Eivissa in catalano) è un’isola stupenda ed assolutamente versatile, nota di certo per la vita mondana e per le mille occasioni di svago, ma capace di sorprendere anche il turista meno modaiolo e trasgressivo, offrendo spunti culturali e paesaggistici notevoli.
Cominciamo dal mare, sapete che Ibiza ha all’incirca una ottantina di spiagge?
Questo significa che si può scegliere lunghe spiagge praticamente infinite allo sguardo, spiagge trendy ed affollate, ma anche quelle più isolate, cale quasi selvagge, spesso difficili da raggiungere...e persino quelle naturiste.
Per esempio la spiaggia più famosa è Playa d’en Bossa un arenile interminabile di sabbia finissima, particolarmente amato dalle generazioni giovani. Sulla stessa lunghezza d’onda, quindi adatte ai giovani e comunque a chi cerca compagnia e divertimento anche Ses Salines, San Antoni, Cala Tarida, Cala Bassa, En Bossa
All’opposto troviamo  Aguas Blancas spiaggia suggestiva e poco affollata (infatti molto amata dai residenti locali), circondata da alte scogliere e vegetazione florida. Il fatto che sia difficilmente accessibile fa sì che sia molto meno frequentata, il che implica anche che ospiti spesso naturisti, quindi se la cosa vi mette a disagio, vi consiglio di scegliere un’altra spiaggia. Altrettanto ricche di natura e più solitarie ci sono comunque le spiagge di Cala d’Albarca, Cala Llentrisca, Ses Balandres.
Inoltre tengo a sottolineare che sulla Isla Blanca (Ibiza appunto) possiamo trovare anche spiagge adatte a famiglie, come Santa Eularia, Cala Martina e Cala Carbò.


Ma se non si fosse tipi da sole e mare?
Tranquilli, Ibiza ha tanto da offrire anche a voi.
Dalt Vila è la Città Vecchia, dichiarata Patrimonio Mondiale dall’Unesco.  Si trova nel centro storico di ibiza città, ricca di storia, di arte e cultura, nella parte più alta (significa infatti città più alta) di Ibiza dove potrete ammirare panorami spettacolari.
Rinunciate per un giorno alla spiaggia, mettete scarpe basse e comode e inerpicatevi su per gradoni in pietra, percorrete suggestive stradine per conoscere da vicino la grande varietà culturale di Ibiza che nel corso dei secoli è stata abitata da  fenici, cartaginesi, mori e romani, creando una mescolanza storica e culturale semplicemente meravigliosa. Ammirerete gli antichi bastioni, il castello e la cattedrale di Nuestra Señora de las Nieves, oltre che il museo archeologico,  suggestive botteghe artigianali e deliziosi ristorantini con la vista sul porto.



Se amate la natura, sulla costa meridionale non potete perdervi una visita al Parco Naturale de Ses Salines, dove si trova appunto l’omonima Playa de Ses Salines (adorata anche dai vip, tra cui -pare- Bob Marley), ma anche la chiesetta di San Francesc (che molti ricorderanno in un celebre film di Gabriele Salvadores, Amnésia) e un suggestivo percorso dove fare birdwatching.
E poi il tipico mercatino artigianale Once upon a time, i beach bar, ristoranti con la terrazza sul mare e panorami pazzeschi al tramonto.



A proposito di ristoranti…
Ibiza, la Isla Blanca in quanto tale (ovvero isola), offre piatti di mare superbi.
Potete mangiare specialità di pesce e frutti di mare, sia che abbiate la possibilità di sedervi a tavola in famosi ristoranti di lusso, sia che amiate visitare suggestive taverne nelle quali spendere molto meno, ma mangiando comunque divinamente. Non mancheranno ovviamente le offerte di paella, degustabile praticamente ovunque a tutte le ore, da mattina a sera.



Come spostarsi sull’isola.
Ibiza non è troppo grande, è facile spostarsi da una parte all’altra dell’isola in tempi abbastanza brevi.
Se siete un gruppetto di persone (per esempio una famiglia o due coppie, cioè 3-4 persone) può essere utile e relativamente non dispendioso usare il taxi. Di solito sono disponibili ad ogni ora e sono liberi quando la luce sul tettuccio è verde (attenzione, si usa il tipico tassametro, quindi non abusatene)
Gli autobus sono abbastanza frequenti e regolari (circa ogni 30 minuti), molto consigliati di notte i discobus che dalle 24 alle 6 fanno il giro delle discoteche, dalle quali -ammettiamolo- spesso si esce un po’ brilli e quindi non è assolutamente indicato guidare.
Se invece preferite essere autonomi negli spostamenti, potete noleggiare un’auto, in modo da poter raggiungere liberamente qualunque angolo dell’isola senza preoccuparsi degli orari, della folla sui mezzi ecc. (qui potete trovare informazioni sul noleggio auto a Ibiza)
Come spostarsi da e per l’isola
I Traghetti sono un mezzo molto comodo per questo tipo spostamenti.
Il porto della città di Ibiza è ben collegato tutto l’anno con il continente iberico così come con la vicina isola di Mallorca. Si tratta di traghetti piuttosto grandi su cui è possibile anche trasportare auto.
Invece i traghetti Aquabus sono più piccoli e low cost (solo ad uso passeggeri) e collegano la Isla Blanca con il porto di La Savina di Formentera tutto l’anno, oltre a piccoli traghetti che collegano le spiagge dell’isola fra loro tutto l’anno.


You Might Also Like

8 commenti

  1. Sono stata a Ibiza in luna di miele (era un tour nelle Baleari, comprese anche Formentera e Palma de Mallorca), cosa dire, semplicemente stupende tutte e tre: Ibiza è quella più casinista, Mallorca è più equilibrata, Formentera più raffinata.
    In tutte e tre si mangia divinamente :-D

    RispondiElimina
  2. Le Baleari sono veramente splendide, un mare pazzesco e panorami incantevoli.
    Ammetto che finora avevo evitato Ibiza pensando fosse troppo caotica, invece vedo che volendo si può fare anche una vacanza più tranquilla in famiglia, basta scegliere i posti giusti.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Assolutamente sì, io sono mamma quindi cerco sempre delle alternative che siano papabili per tutta la famiglia, dalle spiagge ai ristoranti, la vita notturna oggi come oggi non è più fattibile per me.

      Elimina
  3. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

    RispondiElimina
  4. sono stata a palma de mallorca in viaggio di nozze e l'ho trovata davvero incantevole, un mare esageratamente stupendo e un posto magico

    RispondiElimina
  5. Mamma mia che scatti bellissimi, mi hai fatto venir voglia di visitarla! Adoro troppo viaggiare, grazie per i consigli utili

    RispondiElimina
  6. Di Ibiza mi affascina il mare che immagino possa essere simile a quello vicina della meravigliosa Minorca. Dei paesaggi e delle acque che non penseremmo a sole 2 ore di volo! Grazie per il reportage, ne terrò conto.

    RispondiElimina
  7. Che foto meravigliose! Non sono mai stata in Spagna ne tanto meno nelle isole Baleari ma ne sento sempre parlare in maniera entusiasmante da chi ci è stato. Ho letto l'articolo con molto interesse nella speranza di poter prenotare una vacanza la prossima estate!

    RispondiElimina

Inviando il commento, accetti la POLITICA PER LA PRIVACY

Conformemente alla normativa attuale per la privacy (GDPR), ricordo che da parte dei visitatori è possibile tanto commentare scegliendo di usare un account sulla piattaforma google disponibile nel form, quanto scegliere di non lasciare alcun dato evidente utilizzando l'opzione ANONIMO o l'opzione URL/NOME nella quale si può anche indicare solo un nome (reale o di fantasia) senza indicare alcun URL
In nessun caso i dati dei visitatori saranno divulgati o venduti a terzi.

Follow me on Twitter

Like us on Facebook